tisane dimagranti

Arriva “leggera” alle cene e ai pranzi del 24, 25 e 31 dicembre!

RICHIEDI OFFERTA

Dopo Natale, te la sentiresti di mangiare solo lattuga nei giorni che ti separano dall’ultimo dell’anno? Uhm, difficile essere così ligie al dovere imposto dalla bilancia o dalla taglia S. Soprattutto se la casa è fornitissima di golosità, gli inviti per dei brindisi non mancano (e per fortuna!) e in fondo è vacanza anche per la linea.

Tuttavia, temi di ritrovarti con una fastidiosa pancetta proprio la sera di San Silvestro, quando vorrai indossare quel tubino aderente…

Bene, i giorni prima di Capodanno inizia a razionare i cibi che consumi abitualmente, come: pane, pasta, grissini, biscotti e formaggi. Ridurre le porzioni di questi alimenti vuol dire calorie in meno. E opta per dei menu leggermente sbilanciati verso le proteine: eliminerai la pancia gonfia e ti sentirai più leggera.

Arriva leggera la sera del 31 dicembre, con le mosse furbe per “disintossicarti” dai pranzi natalizi nei pochi giorni che ti separano tra una festa e l’altra

Calendario alla mano e calcoli facili in mentre, se ci pensi: tra il 25 e il 31 dicembre hai a disposizione 3 giorni e mezzo – forse 4 – per metterti a dieta. Più che di una dieta vera e propria, si tratta di far riposare stomaco e palato dal lavoro intenso tra un pranzo luculliano e una cena da capogiro. Altrimenti, il rischio linea appesantita e pancia lievitata è dietro l’angolo, anzi all’indomani dell’Epifania.

Che fare allora? Partiamo da ciò che è bene NON fare, e cioè vietato:
– digiunare;
– saltare i pasti;
– abolire completamente i carboidrati;
– nutrirsi solo di liquidi o yogurt.

Non lo si ripeterà mai abbastanza, ma non solo sono pessime abitudini per la salute, ma non servono a mantenere il peso e la linea asciutta: al primo pranzo abbondante, assimilerai il doppio delle calorie che non avresti assunto se invece avessi mangiato regolarmente, ma leggero.

Quindi, come dicevano i Latini, dpo la parte destruens, al via con quella construens, consigliato:

– un regime leggermente iperproteico;
– mangiare dolci solo a colazione;
– verdure che sgonfiano;
– limitare l’alcol

 

fonte: donnamoderna.com